News


 

Regolamento della Società

L’ingresso alla palestra è consentito esclusivamente ai soci regolarmente iscritti all’ Associazione Accademia Jujitsu Trieste ed assicurati FIJLKAM.

E’ fatto obbligo di sottoporsi a visita medica di idoneità fisica alla pratica della disciplina sportiva. L’atleta deve consegnare il relativo certificato all’atto dell’iscrizione.

L’Arte Marziale non deve essere mai usata all’esterno della Scuola, ne a dimostrazione del proprio sapere, ne per istigare la violenza. E’ ammessa la difesa personale e/o dei più deboli, seguendo le normative di legge in vigore.

Comportamento da tenere in Palestra

Nello spogliatoio mantenere l’ordine e la pulizia, non lasciare materiale di valore e/o oggettipersonali incostuditi.

Pulizia, ordine personale ed igiene sono requisiti fondamentali per il proprio decoro e le attività praticate (abiti puliti, unghie corte, pulizia del corpo, etc), l’allenamento viene svolto sul tatami, a piedi nudi o con calzini.

E’ vietato indossare catenine, gioielli, bracciali, orologi, fermagli, ecc, e quant’altro possa causare accidentalmente lesioni per se o per gli altri.

Per la frequenza ai corsi è richiesto l’abbigliamento adatto all’attività svolta (Jutsugi, karategi, Judogi, etc) correttamente indossato, e/o comunque abbigliamento autorizzato.

Essere puntuale, cercando di arrivare in anticipo sull’orario di inizio della lezione. In caso contrario dopo essersi cambiati attendere che l’istruttore autorizzi l’ingresso alla lezione.

Se non ci si sente bene prima o durante l’allenamento, comunicarlo immediatamente all’istruttore.

Se si dovesse decidere per qualsiasi motivo, di abbandonare la lezione, avvisare immediatamente l’istruttore.

Spegnere i telefoni cellulari o metterli in modalità silenziosa, in caso serva per emergenze informare l'istruttore.

Per comportamenti che durante la lezione possano dare fastidio o creare problemi, informare sempre l’istruttore e non prendere iniziative personali.

Cortesia, rispetto e buona educazione, devono essere inserite a tutti i praticanti, dall’ultimo arrivato, agli istruttori e maestri.

Durante l’allenamento, è tassativamente proibito praticare gli esercizi fisici non indicati dall’istruttore nei tempi e modi richiesti.

Comportamenti offensivi, bestemmie, parolacce ed ingiurie, possono portare immediatamente l’allontanamento dell’atleta dalla Scuola.

Il saluto all’inizio e alla fine della lezione, il silenzio, la compostezza, il rispetto, il saper portare correttamente il Keikogi (jutsugi, judogi o karategi), l’attenzione ed il sacrificio, sono elementi indispensabili alla formazione dell’atleta.

News